This site uses technical cookies to improve the browsing experience of users and to gather information on the use of the site.
to continue click on OK for more information click on Privacy Policy

AwareuBlog

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Bloggers
    Bloggers Search for your favorite blogger from this site.
  • Archives
    Archives Contains a list of blog posts that were created previously.
Recent blog posts

Posted by on in AwarEU BLOG

L’approvazione del bilancio, per una collettività, dovrebbe rappresentare la massima espressione delle sue scelte politiche collettive. Ogni anno, in ciascun paese con regole analoghe, il governo di turno deve verificare in Parlamento se vi sia un accordo sufficiente ad approvare le linee strategiche di spesa e di entrate, per dare legittimità democratica ad una scelta delegata al governo. In pratica, deve verificare che i rappresentanti dei cittadini si riconoscano effettivamente nelle scelte compiute in nome e per conto loro.

Last modified on
Hits: 1321
Rate this blog entry:
0

Posted by on in AwarEU BLOG

Il 9 maggio è la Festa dell’Europa e in questa settimana si susseguono numerose iniziative sull’Unione Europea da parte delle istituzioni, delle università, del mondo della cultura, della società civile. È importante che questa occasione sia colta, sebbene talvolta si tratti di attività celebrative e un po’ retoriche, che non riescono a contribuire effettivamente alla costruzione di un’Europa unita, che ancora non c’è. In questo quadro spicca dunque l’iniziativa della Gioventù Federalista Europea di organizzare una Contro-Festa dell’Europa davanti a Montecitorio per chiedere la riforma dell’Unione Europea verso la Federazione Europea proposta da Altiero Spinelli e dal Manifesto di Ventotene. L’importanza di questa iniziativa sta proprio nel mettere in rilievo che gli europeisti non sono quelli che si accontentano di difendere lo status quo dell’Unione attuale – anche se è evidente che senza l’UE staremmo molto peggio, ovvero che l’UE già offre fondamentali beni pubblici europei – in una fase in cui i cittadini mostrano di attendersi molto di più dall’UE in termini di sicurezza e benessere. Bensì quelli che si battono per riformarla, per rafforzarla, per metterla davvero in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini, affidandole adeguate competenze, poteri e meccanismi decisionali. Non stupisce che sulla stessa lunghezza d'onda sia la presa di posizione del Movimento Federalista Europeo.

Last modified on
Hits: 849
Rate this blog entry:
0

Piazzale esterno Garbellini scuolabus RovigoDa inizio Ottocento il patetico puro non è più alla moda del linguaggio artistico e intellettuale: abbiamo imparato a cogliervi inautenticità, moralismo superficiale, ridicola pienezza di sé. Ma ciò non significa che le cose serie sono morte.

Last modified on
Hits: 1059
Rate this blog entry:
0

Elvire Fabry, senior research fellow at the Jacques Delors Institute, in charge of the European external policy, explains that the Brexit process is not what the UK or the remaining 27 member states expected. The UK is not engaged in a bilateral negotiation with a very divided EU; it is rather a domestic negotiation raging in a very divided UK...

Last modified on
Hits: 1163
Rate this blog entry:
0

Sébastien Maillard, directeur de l’Institut Jacques Delors, était à Strasbourg le 17 avril dernier pour assister au discours du président français, Emmanuel Macron. En manque de relais solides parmi les dirigeants nationaux, et singulièrement en Allemagne, Sébastien Maillard constate que le président français n’en reçu guère davantage du Parlement européen...

Last modified on
Hits: 964
Rate this blog entry:
0

Posted by on in AwarEU BLOG

Politics is very much a game of timing and time is definitely of the essence in the ongoing negotiations between London and Brussels over how the UK should leave the EU. In the latest instalment of the talks, both sides have agreed to buy time to delay the moment the UK loses a host of rights and obligations stemming from EU membership. The withdrawal agreement – if completed successfully prior to the moment the UK officially leaves the EU at 11pm (GMT) on 29 March 2019 – will now incorporate a 21-month transitional period. This entails extending the applicability of EU policies and associated law, which includes free movement of people alongside that of goods, services and capital, until the end of 2020.

Last modified on
Hits: 1140
Rate this blog entry:
0

É do conhecimento geral que em virtude dos constrangimentos económico-financeiros do período 2007-2014, a União Europeia (UE) abrandou, ainda que temporariamente, os seus projetos e investimentos a médio e longo prazos em muitas das suas áreas de intervenção; o foco esteve, quase em exclusivo, sobre os aspetos financeiros e orçamentais da UE e dos seus Estados-Membros.

Last modified on
Hits: 761
Rate this blog entry:
0

Il Presidente francese Macron ieri al Parlamento europeo ha rotto la prassi e invece di un discorso solenne ha fatto un vero dibattito con i parlamentari sul futuro dell’Europa. Si è trattato di una scelta coerente con l’esplicito riconoscimento del ruolo del Parlamento europeo come rappresentante legittimo della sovranità dei cittadini europei e fulcro della democrazia europea. Tanto più importante arrivando dal Presidente francese, visto che in Francia anche alcuni europeisti propongono un Parlamento dell’eurozona composto da parlamentari nazionali, ovvero un ritorno alla situazione precedente all’elezione diretta del Parlamento europeo nel 1979.

Last modified on
Hits: 806
Rate this blog entry:
0

Posted by on in AwarEU BLOG

La UE tiene un peso incuestionable en los asuntos globales. Es el principal bloque comercial y representa alrededor de un 22 por ciento del PIB mundial, solo superado por EEUU con un 24 por ciento y por delante de China que supone alrededor de un 15. Además, fruto de su modelo social, esta riqueza se traduce en un notable nivel de bienestar para sus algo más de 500 millones de habitantes. Este bienestar es, de hecho, la gran fuente de poder blando de una UE que atrae y seduce sin siquiera proponérselo. Sin embargo, hay un profundo desequilibrio entre este nivel de seducción y peso en la economía global y la capacidad de Bruselas para proyectarse hacia el exterior, fijar agendas e incidir en acontecimientos y dinámicas que afectan a sus intereses, ya sean regionales o globales. La capacidad de la UE para pensar y actuar estratégicamente está, pues, en cuestión. Y con ella, la posibilidad de avanzar hacia una política exterior y de seguridad común.

Last modified on
Hits: 1262
Rate this blog entry:
0

La democrazia è una bella cosa. Quando ciascuno degli elettori possiede informazioni complete (o ragionevolmente tali) e capacità critiche per analizzarle; e quindi per esprimere un voto libero e consapevole (e in questo senso, infatti, tutti gli Stati soffrono oggi di una profonda crisi della democrazia partecipata). In mancanza anche solo di una delle due condizioni, la democrazia degenera. E in questa degenerazione, chi controlla la formazione dell’opinione pubblica ha un potere potenzialmente immenso. Il modo in cui le ‘narrazioni’ delle vicende vengono impacchettate, determina in ultima analisi l’esito del voto.

Last modified on
Hits: 1217
Rate this blog entry:
0
FaLang translation system by Faboba