Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
per proseguire nella navigazione cliccare su Accetta per maggiori informazioni cliccare su Privacy Policy

AwareuBlog

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Bloggers
    Bloggers Search for your favorite blogger from this site.
  • Archives
    Archives Contains a list of blog posts that were created previously.

Stubb o Weber candidato del Partito Popolare Europeo?

Posted by on in AwarEU BLOG
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 823
  • Print

Alexander Stubb ha rotto gli indugi e ha presentato al Partito Popolare Europeo la propria candidatura in vista del Congresso del PPE per diventare il candidato alla Presidenza della Commissione alle prossime elezioni europee.

Stubb è giovane, dinamico e ha un profilo molto forte in virtù di un’esperienza molto variegata sia a livello nazionale che europeo. Nell’UE ha lavorato alla Commissione europea con Prodi, è stato Parlamentare europeo, ed è attualmente Vice-Presidente della Banca Europea degli Investimenti, chiamata anche a gestire il Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici o Piano Juncker. In Finlandia è stato ministro delle finanze, ministro degli esteri e primo ministro, e ha quindi partecipato ai lavori del Consiglio, dell’Eurogruppo e del Consiglio Europeo. In pratica Stubb ha esperienza diretta di tutte le istituzioni europee, sia quelle sovranazionali che quelle intergovernative.

Da questo punto di vista è un profilo molto diverso rispetto all’altro candidato, Manfred Weber, esponente della CSU bavarese e attuale capogruppo dei popolari al Parlamento europeo, ma privo di grandi esperienze da un punto di vista governativo.

Si apre così una dinamica e un dibattito politici molto interessanti dentro il Partito Popolare Europeo, anche per le significative differenze d’opinione dei due candidati. Weber è un esponente dell'ala più a destra del PPE e di quella più timida rispetto all'integrazione europea. Non a caso si è sempre opposto a chi chiedeva di cacciare dal PPE il partito di Orban, sebbene si sia poi schierato per sanzionare l’Ungheria rispetto alle violazioni dello stato di diritto nel recente voto del Parlamento Europeo. E anche recentemente ha aperto alla collaborazione con le forze sovraniste nella prossima legislatura europea. Stubb ha idee liberali ed è da sempre un grande sostenitore dell'integrazione, tanto che da giovane è stato anche membro della Gioventù Federalista Europea (JEF). Ha sempre negato qualunque possibilità di collaborazione con i sovranisti, e potrebbe favorire una collaborazione con le altre grandi famiglie politiche europeiste per una profonda riforma dell’Unione nella prossima legislatura.

Si tratta quindi di due figure assai diverse e di una scelta strategica di grande importanza che il Partito Popolare Europeo dovrà fare e che potrà avere un grande impatto per tutta l'Unione. Sarebbe interessante sapere con chi si schiererà Forza Italia. Con Stubb che guarda alla collaborazione con le forze europeiste o con Weber che guarda ai nazionalisti?

@RobertoCastaldi

disponibile anche qui

Last modified on
Rate this blog entry:
6
FaLang translation system by Faboba